Avviso ai soci

In evidenza

AVVISO AI SOCI

Si informa che sono riprese le aperture della sede sociale con i consueti orari con le seguenti misure igienico-sanitarie.

mercoledì e sabato dalle 17 alle 20.

MISURE IGIENICO-SANITARIE PER LA SEDE SOCIALE

1. Lavarsi spesso le mani utilizzando soluzioni idro-alcoliche (un flacone sarà
collocato all’ingresso)
2. Indossare necessariamente una mascherina che copra naso e bocca
3. Mantenere in ogni situazione la distanza interpersonale minima di 1 m
4. Evitare abbracci e strette di mano
5. Praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il
contatto delle mani con il naso o la bocca
6. Evitare l’uso promiscuo di bicchieri e/o bottiglie
7. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
8. Coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce
9. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro od alcol
10. La finestra e la porta devono necessariamente restare sempre aperte durante
l’orario di apertura
11. Rispettare il numero massimo di persone all’interno della sede come da indicazioni
del Consigliere di turno
12. Per la consultazione dei libri è necessario indossare guanti monouso; il prestito di
libri, videocassette e DVD è al momento sospeso

Nuovo DVD di Giorgio Vedovato: “Dalla Puglia alla Toscana attraverso gli appennini”

Il DVD è diviso in due parti:
Per gli Appennini :
Ferrovia del Gargano – S.Vito Lanciano – S.Severo
D.L. Foggia loco D 341 e 740.327 – In linea verso Rocchetta S. Antonio
Avellino, Benevento – D.L. C ampobasso  loco 625.058 con tender a carrelli. Aln 556
In linea Campobasso – Termoli,  Ferrovia Sangritana,  Stazione di Crocetta
Castel di Sangro  con la 940.004
Roccaraso – Sulmona  – Aquila con la 940.051 e vetture 2 assi tipo “37”
Aquila – Sella di corno – Rieti  con la 740. 335

Per la Garfagnana:
Da Pisa a Lucca e a Piazza al Serchio lungo la Garfagnana. Con la 740.394 e la  940.031 in doppia trazione; un bel passaggio al Ponte del diavolo e poi le singole loco con il relativo convoglio. La 740 con 5 vetture sul ponte in pietra e la 940 con 5 vetture in uscita da galleria.  Manovre a Piazza al Serchio , dove vediamo le automotrici Aln  990  la D 345 e la 940 con problemi di giratura in piattaforma.

Vedovato ci stupisce ancora con i suoi filmati che ci riportano alle atmosfere anni ’70 delle ferrovie italiane.

Vittorio Formigari

E’ con grande cordoglio che riceviamo la notizia della scomparsa lo scorso 29 ottobre di Vittorio Formigari, ingegnere e grande appassionato di cose ferroviarie, il quale ha dedicato la sua vita ad innumerevoli ricerche storiche che hanno dato come frutto una gran messe di libri, alcuni dei quali scritti a quattro mani con l’altrettanto compianto Piero Muscolino, e di scritti per il sito Internet tramroma.com da lui curato.

In quest’anno funestato da fin troppi lutti è una notizia che speravamo davvero di non dare.

I funerali si sono svolti in forma strettamente riservata.

Treni in (Cine) Città

il GRAF, nell’ottica di collaborare con le varie realtà fermodellistiche romane e con l’impegno a riprendere le proprie attività dopo la lunga pausa del periodo emergenziale da pandemia di COVID-19, da cui faticosamente sembra possibile uscire in tempi ragionevoli, sta organizzando assieme ad altri gruppi di appassionati di modellismo ferroviario (riuniti sotto la comune denominazione di Gruppo Fermodellisti & Collezionisti di Roma) un evento a Roma nei giorni sabato 25 e domenica 26 settembre prossimi: si tratta di una mostra modellistica e di una parallela borsa-scambio, denominata “Treni in (Cine)Città” in omaggio alla sua collocazione.

Il sito è quello del Centro Polifunzionale del Municipio VII in Via Siderno 1 (Statuario): l’ingresso è libero e gratuito e l’orario, sia per il sabato sia per la domenica, sarà dalle h 9.00 alle h 21.00; all’interno, esposizione modellistica (fra gli espositori, anche il GRAF) e borsa-scambio, il tutto a tema ferroviario ma non solo. Il Municipio VII ha concesso il patrocinio all’evento che, dunque, non poteva avere viatico migliore.

In considerazione dell’eccezionalità dell’evento, non mancare!

Donato Tamilio

anche se questi ultimi mesi ci hanno messo di fronte più volte a lutti dolorosi per la perdita di Soci ed amici del GRAF, questa volta dobbiamo prendere atto con vero dolore della scomparsa di Donato Tamilio, nostro socio onorario, ex Presidente della nostra Associazione, incarico che ha ricoperto per anni, e valente maestro modellista di larghissima fama.

Donato ci ha lasciato la scorsa notte, dopo una breve malattia, all’età di 99 anni.

Come Presidente dell’Associazione, sono convinto che il GRAF perda una delle figure più rappresentative della sua storia: voglio solo ricordare, fra le tante cose che mi riportano a Donato, che la firma apposta sugli atti di acquisto delle automotrici del GRAF è stata la sua.

A sua memoria, ci rimane la collezione di modelli ferroviari che attualmente è nella nostra sede sociale, oltre al ricordo di chi l’ha conosciuto.

Per chi vuole porgergli un ultimo saluto, i funerali si terranno sabato 4 settembre, alle ore 10.30, nella chiesa di Santa Galla in Circonvallazione Ostiense (Roma).

Il GRAF porge le sue più sincere condoglianze alla famiglia.

Ciao, Donato.

Gianfranco Berto

a pochi giorni dalla scomparsa di Renato Cesa de Marchi, un nuovo lutto ci lascia senza parole: si tratta di Gianfranco Berto, di anni 62, fondatore della rivista TuttoTreno e titolare della Duegi Editrice, ben nota fra gli appassionati per le sue riviste (oltre a TuttoTreno, ricordiamo TuttoTreno & Storia e TuttoTreno Modelismo) e per i suoi libri di argomento ferroviario, morto stanotte.
Vale la pena di ricordarne, fra le altre cose, la sua affiliazione al GRAF come socio, diversi anni fa, periodo del quale ricordava sempre con piacere i tanti viaggi speciali in giro per l’Italia.
Il GRAF porge le sue più sincere condoglianze alla famiglia ed alla Redazione della Duegi Editrice.

Renato Cesa de Marchi

è con vero rammarico che prendiamo atto della scomparsa di Renato Cesa de Marchi, nostro socio onorario da tempo ed amico da sempre.

Ingegnere dei Trasporti e dipendente delle FS dagli anni Sessanta, ha percorso la sua carriera fino a giungere alla dirigenza ed all’incarico di Direttore dell’Istituto Sperimentale FS.

Per noi del GRAF sono indimenticabili le proiezioni dei suoi filmati che ci presentavano bellissimi spaccati della realtà ferroviaria italiana ai tempi della trazione elettrica in trifase e della grande trazione a vapore.

Ne ricordiamo anche la grande passione per la musica, oltrechè per la ferrovia.

Il GRAF porge le sue più sincere condoglianze alla famiglia.

Arrivederci, Renato.

Visita al deposito di Osteria del Curato (linea A)

il GRAF, in collaborazione con ATAC S.p.A. – Azienda per la mobilità, organizza una visita al deposito ed officina di Osteria del Curato della Metropolitana di Roma (linea A).
La visita è prevista per venerdi 13 dicembre 2019 secondo il seguente programma:

h 9.30 Ritrovo dei partecipanti presso l’atrio della stazione di Anagnina della Metropolitana di Roma (linea A) e successivo trasferimento a piedi presso l’impianto di Osteria del Curato, in Via del Casale Ferranti 70, distante circa 800 m dalla stazione della metropolitana,

h 10.00 circa, inizio visita al deposito ed officina di Osteria del Curato,

h 12.00 circa, conclusione della visita.

I Soci interessati a partecipare alla visita dovranno segnalare la loro intenzione ad Enrico Mittiga (e-mail all’indirizzo enrico.mittiga@graftreni.it) oppure apponendo la propria firma sull’elenco affisso presso la sede sociale entro e non oltre sabato 30 novembre 2019.

I AperiGRAF del 2019

il GRAF – Gruppo Romano Amici della Ferrovia torna a proporre una serata AperiGRAF, l’appuntamento per l’aperitivo parlando di treni e ferrovie.

Il luogo sarà sempre il bar dell’amico Fabrizio Paolessi, in Via dei Pettinari, 44, in Roma.

La data di questo nuovo appuntamento: giovedi 28 novembre 2019 alle ore 17.00 (sempre puntuali, per favore, il tempo non è molto e le cose da vedere tante).

Tema della serata: i filmati del nostro amico e socio onorario Luigi Munzi, montati in forma definitiva e seguito di quelli già proiettati lo scorso anno, nonché una selezione di foto ferroviarie appartenenti agli anni Novanta e primi anni Duemila a cura dei fratelli Blasi.

L’incontro avrà termine alle ore 19.30 circa. La partecipazione è gratuita ed è obbligatoria la consumazione al bar. La saletta può ospitare 25 persone, ed è quindi necessario prenotarsi. Gli interessati dovranno contattare Valerio Varriale per e-mail (e-mail valvarriale@hotmail.com) entro e non oltre il giorno sabato 23 novembre 2019.

Nuovi DVD “Ultimo vapore in Europa” part 1 e 2 di Giorgio Vedovato

Parte 1

In questo DVD, della durata di 1ora e 1/2 , che è già disponibile si potranno vedere le locomotive a vapore più interessanti in servizio regolare, negli anni 70, nei seguenti paesi europei: Germania ovest, Francia, Spagna e Romania. In Germania si potranno vedere quattro punti caldi del vapore, come quello molto interessante della linea per Hof, al nord della Baviera, con le mitiche 01 e il deposito di Rheine, nell’ovest, che all’epoca aveva ancora una quarantina di loco in funzione, a gasolio, che andavano ad Emden, un porto al nord, con le 44 e le 41 per i merci e le velocissime 01.1 per i passeggeri. Vediamo anche le loco del gruppo 23 costruite dopo la guerra per i treni locali, con una notevole ripresa.

Segue poi la Francia con le 141 R, americaneggianti, in quanto costruite in più di mille unità, tra Stati uniti e Canada, per portarle in Francia alla fine della guerra ultima in quanti gli eventi bellici avevano distrutto moltissime loco francesi.

In Spagna possiamo vedere le ultime 3 loco in funzione, tra cui la 2.4.1 F una grossa loco al traino di un merci e in Romania una delle loco più interessanti è quella della serie 40, a scartamento normale e a cremagliera, al traino di un treno passeggeri; oltre a molti treni attorno a Timisoara.

In anteprima potete vedere la copertina, con le località e le loco chi si potranno vedere. Il trailer già pronto si potrà vederlo andando su youtube e digitando Giorgio Vedovato . Seguirà un altro DVD, parte seconda, con Austria, Jugoslavia, Cecoslovacchia, Germania est, sempre con la stessa durata e con la stessa qualità di quello precedente.

Parte 2

In questo DVD si potranno vedere le locomotive a vapore in servizio regolare, negli anni 70, nei seguenti paesi europei: Austria, Jugoslavia,

Cecoslovacchia e Germania est. Nella cover vengono riportate le località cui si riferiscono le riprese con le loco che si possono vedere..

Per l’Austria le loco del gruppo 52, di chiara provenienza tedesca, una loco tender di rodiggio 1.4.1 in un paesaggio innevato e infine la ferrovia a scartamento ridotto della Stayer con il suo traffico passeggeri e merci.

Segue poi la Jugoslavia, che era considerata l’ultima spiaggia del vapore europeo in quanto acquistava da altre amministrazioni ferroviarie, che passavano alla trazione elettrica e diesel, le loco a vapore ancora funzionanti. Nel video si vedono una decina di gruppi diversi di loco provenienti da altri paesi come la Germania, l’Austria, l’Ungheria, per ricordarne alcuni.

In Cecoslovacchia vi sono anche lì loco di provenienza austriaca, ma anche loco moderne prodotte dalla Skoda, di linea molto bella colorate

anche in blu, in azzurro e in verde, come vedremo bene alla fine del video nella mostra che si è tenuta a Liberec nel 1980.

Infine nel sud della Germania est, negli anni 80, nelle linee da Saalfeld a Jena e attorno a Gera sono al lavoro loco importanti come le “pacific” della DDR, la 01.5, la 01 classica, la 44 e la 58.30, a 5 assi motori, queste ultime 2 funzionanti a 3 cilindri.

E quando il “trailer”sarà pronto si potrà vederlo anche andando su youtube e digitando Giorgio Vedovato.