Nuovi DVD “Ultimo vapore in Europa” part 1 e 2 di Giorgio Vedovato

Parte 1

In questo DVD, della durata di 1ora e 1/2 , che è già disponibile si potranno vedere le locomotive a vapore più interessanti in servizio regolare, negli anni 70, nei seguenti paesi europei: Germania ovest, Francia, Spagna e Romania. In Germania si potranno vedere quattro punti caldi del vapore, come quello molto interessante della linea per Hof, al nord della Baviera, con le mitiche 01 e il deposito di Rheine, nell’ovest, che all’epoca aveva ancora una quarantina di loco in funzione, a gasolio, che andavano ad Emden, un porto al nord, con le 44 e le 41 per i merci e le velocissime 01.1 per i passeggeri. Vediamo anche le loco del gruppo 23 costruite dopo la guerra per i treni locali, con una notevole ripresa.

Segue poi la Francia con le 141 R, americaneggianti, in quanto costruite in più di mille unità, tra Stati uniti e Canada, per portarle in Francia alla fine della guerra ultima in quanti gli eventi bellici avevano distrutto moltissime loco francesi.

In Spagna possiamo vedere le ultime 3 loco in funzione, tra cui la 2.4.1 F una grossa loco al traino di un merci e in Romania una delle loco più interessanti è quella della serie 40, a scartamento normale e a cremagliera, al traino di un treno passeggeri; oltre a molti treni attorno a Timisoara.

In anteprima potete vedere la copertina, con le località e le loco chi si potranno vedere. Il trailer già pronto si potrà vederlo andando su youtube e digitando Giorgio Vedovato . Seguirà un altro DVD, parte seconda, con Austria, Jugoslavia, Cecoslovacchia, Germania est, sempre con la stessa durata e con la stessa qualità di quello precedente.

Parte 2

In questo DVD si potranno vedere le locomotive a vapore in servizio regolare, negli anni 70, nei seguenti paesi europei: Austria, Jugoslavia,

Cecoslovacchia e Germania est. Nella cover vengono riportate le località cui si riferiscono le riprese con le loco che si possono vedere..

Per l’Austria le loco del gruppo 52, di chiara provenienza tedesca, una loco tender di rodiggio 1.4.1 in un paesaggio innevato e infine la ferrovia a scartamento ridotto della Stayer con il suo traffico passeggeri e merci.

Segue poi la Jugoslavia, che era considerata l’ultima spiaggia del vapore europeo in quanto acquistava da altre amministrazioni ferroviarie, che passavano alla trazione elettrica e diesel, le loco a vapore ancora funzionanti. Nel video si vedono una decina di gruppi diversi di loco provenienti da altri paesi come la Germania, l’Austria, l’Ungheria, per ricordarne alcuni.

In Cecoslovacchia vi sono anche lì loco di provenienza austriaca, ma anche loco moderne prodotte dalla Skoda, di linea molto bella colorate

anche in blu, in azzurro e in verde, come vedremo bene alla fine del video nella mostra che si è tenuta a Liberec nel 1980.

Infine nel sud della Germania est, negli anni 80, nelle linee da Saalfeld a Jena e attorno a Gera sono al lavoro loco importanti come le “pacific” della DDR, la 01.5, la 01 classica, la 44 e la 58.30, a 5 assi motori, queste ultime 2 funzionanti a 3 cilindri.

E quando il “trailer”sarà pronto si potrà vederlo anche andando su youtube e digitando Giorgio Vedovato.

Visita al tram di Firenze

il GRAF, in collaborazione con GEST SpA, organizza una visita agli impianti della tramvia di Firenze, con particolare riferimento al deposito ed officina di Villa Costanza ed alla linea per l’aeroporto di Peretola, recentemente (11 febbraio 2019) inaugurata con il nome di linea T2 “Vespucci”, in affiancamento alla linea T1 “Leonardo”, a sua volta inaugurata il 14 febbraio 2010 tra Alamanni Stazione Santa Maria Novella e Villa Costanza e prolungata fino all’ospedale di Careggi il 16 luglio 2018.

La visita è prevista per venerdi 31 maggio 2019 secondo il seguente programma:

h10.00 Ritrovo dei partecipanti presso l’atrio della stazione di Firenze Santa Maria Novella e trasferimento al deposito ed officina con il tram linea T1 fino al capolinea di Villa Costanza,
h 11.00 circa, inizio visita al deposito ed officina di Villa Costanza; a seguire, rientro a Firenze centro ed escursione sulle linee T1, ramo settentrionale per l’ospedale di Careggi, e T2 per l’aeroporto di Peretola,
h 15.30 circa, conclusione della visita.

Si segnala che sia il viaggio di andata da Roma a Firenze sia quello di rientro a Roma sono liberi ed a scelta del singolo partecipante, anche al fine di approfittare delle eventuali offerte sui prezzi dei biglietti.
I Soci interessati a partecipare alla visita dovranno segnalare la loro intenzione ad Enrico Mittiga (e-mail all’indirizzo enrico.mittiga@graftreni.it) entro e non oltre mercoledi 29 maggio.

Visita alla Sala Controllo Circolazione ferroviaria del nodo di Roma

il GRAF, in collaborazione con RFI SpA, organizza una visita alla Sala Controllo Circolazione ferroviaria (CCC) del nodo di Roma, presso la stazione di Roma Termini. La sala CCC è dedicata al controllo ed alla gestione della circolazione ferroviaria sulla rete RFI facente capo al nodo di Roma; ricadono nella sua giurisdizione le stazioni di Roma Termini, Tiburtina, Ostiense e Casilina, nonché le ferrovie afferenti al nodo, sia quelle appartenenti alla rete fondamentale, AV inclusa, sia quelle di interesse regionale, dalle ferrovie dei Castelli alla ferrovia Roccasecca-Avezzano. Complessivamente, la Sala gestisce oltre 1600 treni/giorno, di cui almeno 1100 relativi al solo impianto di Roma Termini.

La visita è prevista per venerdì 10 maggio 2019 secondo il seguente programma:

h 14.00 Ritrovo dei partecipanti presso i paraurti dei binari 1 e 2 Est della stazione di Roma Termini,
h 14.30 inizio visita sala CCC,
h 15.30 circa, conclusione della visita.

I Soci interessati a partecipare alla visita dovranno inderogabilmente contattare Enrico Mittiga (e-mail all’indirizzo enrico.mittiga@graftreni.it) entro e non oltre lunedi 6 maggio 2019 comunicando il proprio nominativo che servirà anche per garantire l’accesso ai varchi di stazione.

 

Visita allo stabilimento SVI SpA di produzione di mezzi d’opera

logo svi spa

il GRAF, in collaborazione con SVI SpA, organizza una visita allo stabilimento di produzione di mezzi d’opera ferroviari di Lucignano (AR) della Soc. SVI medesima. La società SVI SpA viene costituita nel 1999 a Città di Castello da Ivano Sambuchi (S) e Mauro Vannoni (V), imprenditori (I), con l’intento di sviluppare un’impresa in grado di operare nel settore dei mezzi d’opera ferroviari, in crescita negli ultimi anni grazie agli investimenti per la realizzazione della rete ferroviaria ad alta velocità italiana ed europea. Lo stabilimento è operativo dal 2016 e si sviluppa su di una superficie complessiva di 180.000 m2 di cui 11.000 m2 circa coperti. Raccordato alla ferrovia Arezzo-Sinalunga di LFI SpA, lo stabilimento è collegato alla rete ferroviaria nazionale ed è dotato delle più moderne attrezzature.

mezzo d'opera svi spa

La visita è prevista per venerdi 22 marzo 2019 secondo il seguente programma:

h 8.30 Ritrovo dei partecipanti presso l’atrio biglietteria di Roma Termini,
h 9.00 partenza per Arezzo con treno Regionale Veloce n. 2308,
h 11.44 arrivo ad Arezzo, trasferimento a Lucignano con treno Trasporto Ferroviario Toscano n. 1019 in partenza da Arezzo alle h 12.32; arrivo a Lucignano alle h 13.13 ed inizio visita allo stabilimento SVI (h 14.00),
h 16.14 partenza da Lucignano per Arezzo con treno Trasporto Ferroviario Toscano n. 6030 con arrivo alle h 16.57; rientro a Roma libero

Si segnala che il gruppo dovrà essere inderogabilmente composto da un massimo di 15 persone e che all’interno dello stabilimento non sarà possibile scattare fotografie (sarà possibile, invece, sui piazzali come da indicazioni che riceveremo dal personale SVI che condurrà il gruppo). Ai partecipanti sarà chiesto di indossare giubbini ad alta visibilità che verranno forniti da SVI.
I Soci interessati a partecipare alla visita dovranno contattare Enrico Mittiga (e-mail all’indirizzo enrico.mittiga@graftreni.it) entro e non oltre sabato 16 marzo 2019 fino ad esaurimento posti.

Visita al cantiere della stazione di Amba Aradam-Ipponio

 

logo roma metropolitane

il GRAF, in collaborazione con RomaMetropolitane Srl, organizza una visita al cantiere della stazione di Amba Aradam-Ipponio della linea C della Metropolitana di Roma. Tale stazione costituirà, a partire dal 2022 se i tempi finora previsti verranno rispettati, la stazione intermedia fra quella di S. Giovanni, attuale capolinea della tratta in esercizio, e quella di Fori Imperiali, capolinea futuro almeno fino a che non si saranno sciolte le attuali riserve sul proseguimento della metropolitana verso S. Pietro e Clodio-Mazzini. Attualmente è in corso il completamento delle opere civili della stazione (ove ritrovamenti archeologici di grande importanza ne hanno ritardato l’esecuzione), mentre lo scavo meccanizzato con TBM delle gallerie di linea verso S. Giovanni è stato recentemente completato fino al pozzo intermedio 3.3 di Via Sannio; lo scavo delle gallerie di linea verso la stazione di Fori Imperiali non è, invece, ancora iniziato.

La visita è prevista per venerdi 1° marzo 2019, ed il raduno dei partecipanti avverrà presso l’ingresso del cantiere di Piazzale Ipponio alle ore 10.30. Si chiede di volersi munire di calzature adatte ad un cantiere; elmetti e giubbini ad alta visibilità verranno forniti da RomaMetropolitane.

I Soci interessati a partecipare alla visita dovranno apporre il proprio nome e cognome nel foglio prenotazioni visite disponibile in sede, entro e non oltre mercoledì 27 febbraio 2019, oppure contattare Enrico Mittiga (e-mail all’indirizzo enrico.mittiga@graftreni.it).

Escursione in Calabria e treno della Sila

il GRAF – Gruppo Romano Amici della Ferrovia, in collaborazione con Ferrovie della Calabria Srl e con l’Associazione Ferrovie in Calabria, organizza per i giorni venerdì 22 e sabato 23 febbraio 2019 un’escursione in Calabria con visita degli impianti di Cosenza delle Ferrovie della Calabria e con viaggio da Camigliatello Silano a S. Nicola Silvana Mansio con il Treno della Sila con trazione a vapore.

Il programma è il seguente:

venerdi 22 febbraio 2019
h 13.40 Ritrovo dei partecipanti presso l’atrio biglietteria di Roma Termini,
h 13.56 partenza per Paola con treno Frecciabianca n. 8877; arrivo a Paola alle h 18.38 e cambio alle h19.37 con treno Reg. n. 26431 per Cosenza con arrivo alle h 19.59; cena e pernottamento. sabato 23 febbraio 2019

sabato 23 febbraio 2019
h 9.00 partenza con autobus FC n. 806 da Cosenza Autostazione ed arrivo a Camigliatello Silano alle h 9.43; alle h 10.00 circa partenza del treno fotografico con trazione a vapore Camigliatello-S. Nicola Silvana Mansio, con rientro a Camigliatello attorno alle h 14.00 (orari da confermare); per chi lo desidera, partenza alle h 15.05 da Camigliatello per Cosenza Vaglio Lise con autobus FC n. 813 ed arrivo a Cosenza alle h 15.38, oppure pranzo a Camigliatello Silano. Nel pomeriggio, possibilità di visita del deposito FC di Cosenza. La conferma degli orari sarà fornita appena disponibile e comunque entro il mese di gennaio 2019.

Il rientro a Roma è libero ed a cura del singolo partecipante.

Gli interessati a questa interessante visita dovranno necessariamente prenotarsi entro e non oltre il 9 febbraio 2019. Biglietti e prenotazioni sono a carico del singolo partecipante, ma verranno fornite indicazioni per la prenotazione alberghiera. In aggiunta, la quota pro capite per il treno fotografico con trazione a vapore è al momento fissata in 75 € (e potrà variare in funzione del numero dei partecipanti). Di tale somma, 50 € vanno pagati come caparra all’atto della prenotazione.

Per info e prenotazioni: valerio.varriale@graftreni.it

Assemblea FIFTM 2018

Il 10 e 11 novembre si è tenuta l’annuale Assemblea Nazionale di FIFTM – Federazione Italia delle Ferrovie Turistiche e Museali – di cui il GRAF è parte, con grande partecipazione di tutte le realtà consociate. Durante il meeting è stato esposto l’avanzamento dei lavori riguardanti la L.128/17 e le singole associazioni hanno avuto modo di illustrare le attività svolte. Domenica 11 novembre tramite treno speciale è stato possibile visitare l’impianto di Milano Smistamento dove ha sede l’Associazione Rotabili Storici Milano Smistamento che ha accolto i partecipanti dell’assemblea.

Aln 668.1908 di Fondazione FS Italiane sul collegamento Milano Centrale – Milano Smistamento